Corridoi umanitari SUBITO!

Il 3 ottobre 2013, alle 4.30 del mattino, una nave partita la sera precedente dalla Libia si rovescia a 800 metri dall’Isola dei Conigli, il lembo di terra separato da pochi metri di acqua da Lampedusa. L’imbarcazione ha a bordo tra 520 e 550 persone. Nonostante i tentativi di aggrapparsi a pezzi di relitto e…

La mano sulla coscienza

Stasera, 26 settembre, il ministro Minniti sarà alla Città dell’Altra Economia, a Testaccio, per la Festa dell’Unità. Un passaggio obbligato del tour elettorale dopo la visita e gli applausi a scena aperta ricevuti ad Atreju, la kermesse di Fratelli d’Italia.
Giornalisti, ONG, osservatori indipendenti e migranti hanno testimoniato cosa avviene in Libia, quali sono le reali condizioni nei centri di detenzione dove i migranti sono bloccati: un vero e proprio inferno.
E nonostante questo, si continua ancora a morire nel mare nostrum, dove il governo ha deciso di contrastare le operazioni di ricerca e salvataggio delle ONG che vi operavano.

Quelle vite, quelle sofferenze di donne, bambini e uomini, gravano sulla coscienza del governo italiano, in primis su quella del ministro degli interni che ha preso accordi con il governo libico (quale governo, poi) per far sì che i migranti non morissero nel mar Mediterraneo, ma sulle coste del Nord Africa.

Puliamo il mondo: Legambiente con Baobab Experience

DOMENICA 24 SETTEMBRE, AL PRESIDIO DI PIAZZALE MASLAX, VI ASPETTIAMO PER UN CAFFÈ. Questa Domenica, nell’ambito della giornata mondiale “Clean up the World” , il presidio di Baobab Experience è stato scelto come uno dei siti simbolici e rappresentativi. La RAI (RAI 3, Ambiente Italia) trasmetterà in diretta dal piazzale dalle 9 alle 12. In collaborazione…

Baobab chiama Ferrovie: risponde la Regione Lazio

Ricordate le oltre 17.000 firme che abbiamo raccolto questa estate per chiedere a Ferrovie dello Stato di concedere lo spazio di Piazzale Maslax per creare un presidio umanitario di prima accoglienza? L’ingegner Mazzoncini, responsabile dell’area sociale del gruppo, ci rispose – in sintesi – che Ferrovie dello Stato sarebbe stata disponibile a capire come poter…

IUS SOLI

Ancora una volta, la codardia e l’inettitudine hanno prevalso. Ancora una volta, la parola chiave è paura. In questo caso, quella che serpeggia tra le fila del partito di maggioranza di un Parlamento che ha vissuto, nuovamente, la farsa del rinvio a data da destinarsi del voto sulla legge sulla cittadinanza. Mentre ancora continuano a…

BAOBAB FOR JOB

È iniziata come una scommessa, non solo accoglienza ma anche integrazione e orientamento al lavoro per gli ospiti di Baobab Experience che sempre più numerosi decidono di richiedere il permesso di soggiorno o il riconoscimento dello status di rifugiato e di fermarsi qui in Italia. Da circa due mesi, appoggiandosi ad una piccola libreria del…

Pensare Migrante 2017 | Città dell’Altra Economia

***PENSARE MIGRANTE – 5/ 6/ 7 Maggio – Città dell’Altra Economia – Largo Dino Frisullo (Testaccio)*** —TORNA— “Pensare Migrante”, la tre giorni di incontri, dibattiti con esperti e associazioni, attività per le scuole e proiezioni sul tema delle migrazioni in Italia e in Europa. Alla drammatica gestione del fenomeno migratorio a livello nazionale ed europeo,…

Per una fetta di pane

È tanto tempo che non scrivo qualcosa per il sito , alcuni manifesti affissi nel mio quartiere mi obbligano a dire qualcosa. Sono diversi mesi che ho incontrato il Baobab, un’esperienza di volontariato nato dal basso, mirato all’accoglienza dei migranti in transito nel nostro Paese. Sono, per ora, decine i ragazzi le ragazze ed i…

Migranti: Baobab, accoglienza sotto sgombero

Oggi, sabato 16 aprile (quattro mesi e dieci giorni dopo lo sgombero del 6 dicembre) noi attiviste e attivisti dell’ex Baobab, con rappresentanti di MEDU e ARCI, siamo entrati nella vecchia sede dell’Istituto Ittiogenico, davanti alla stazione Tiburtina. Armati sì, ma di scope e rastrelli, abbiamo iniziato a preparare uno spazio per l’allestimento di tende…

La rinascita del Baobab | Comunicato Stampa

Il 6/12/2015 noi, attiviste ed attivisti del Baobab, abbiamo abbandonato i locali di via Cupa, dove dal Maggio precedente era stata data ospitalità ad oltre 35.000 migranti in transito. Da quella data abbiamo continuato a presidiare via Cupa con due gazebo e un camper donato da MEDU, aiutando i migranti in transito a trovare accoglienza…

Per questo nasce Baobab 2

Il Baobab rinascerà. Con buona pace del commissario prefettizio di Roma, Francesco Tronca, che prima l’ha fatto sgomberare, poi ha promesso una nuova sistemazione, infine ha disatteso ogni impegno. E rinascerà a pochi passi dallo spazio in cui, per molti mesi, l’anno scorso ha rappresentato un modello di accoglienza e di efficienza nell’accoglienza dei migranti:…