Storie di ordinario razzismo

siamo alla fermata di via tiburtina e stiamo facendo salire i migranti per accompagnarli ad una mensa e farli mangiare. Un ragazzo corpulento ci si para davanti e indicando i nostri fratelli migranti dice “questo qui nun entrano”. A questo punto Pablo gli chiede se e’ un controllore e di fargli vedere il tesserino; “nun…