Sgombero Presidio umanitario di Baobab Experience

#41 sgombero del presidio umanitario di Baobab Experience: documenti dei migranti e rifugiati, tavolini per la distribuzione dei pasti, effetti personali dei senza fissa dimora – tutto – buttato via.

E’ stato uno sgombero, uno di quelli con la S maiuscola. Non un’operazione di riqualificazione. Basta con l’ipocrisia di mascherare dietro a bellezza e condivisione, bruttezza e esclusione.

Qui di seguito la nostra risposta al post (https://www.facebook.com/AngeliFederica – 14 luglio 2021) della Delegata della Sindaca alle Periferie, Federica Angeli, dove festeggia ed esalta il recupero di un piazzale dalla spiacevole estetica dei senza fissa dimora.

Gentile Federica Angeli, ci teniamo a ricordarle che non ha risposto a nessuna delle nostre richieste di incontro. Non ha risposto neppure alla nostra lettera aperta di qualche mese fa: https://baobabexperience.org/…/lettera-aperta-a…/ Eppure lei scrive che lo show di questa mattina e le decisioni a monte siano avvenute “dopo un lavoro di 4 mesi (tra riunioni, sopralluoghi, discussioni e confronti)” con la cittadinanza. In questi 4 mesi, lei non ha trovato tempo e modo di ascoltare coloro che, volente o nolente, quel luogo che si pregia di aver reso finalmente decoroso lo vivono nel quotidiano.

Quello che lei definisce “degrado” è la condizione in cui il Comune di Roma, che lei rappresenta, costringe a vivere donne, uomini e bambini migranti.

PRIMA SI ACCOGLIE, poi si sgombera

PRIMA SI PRENDONO IN CARICO LE PERSONE, poi si mettono le fioriere e gli orti botanici

PRIMA SI PARLA DI DIGNITÀ DEGLI ESSERI UMANI e poi di decoro di uno spazio fisico.

La sua responsabilità e quella delle Istituzioni che rappresenta non è solo di decorare il paesaggio urbano e di predisporre “postazioni per car e bike sharing, per i monopattini” e “luci da stadio” ma quella di proteggere le fragilità e ottemperare al DOVERE di assicurare accoglienza ai titolari di protezione e ai richiedenti asilo.

E invece il leitmotiv di tutto il suo post è la riconquista di un luogo con la cacciata del pericoloso, indecoroso transitante o rifugiato.

E questo ci sorprende tanto più che l’abbiamo conosciuta per l’impegno mostrato con le sue inchieste sulla mafia romana e di Ostia. Perché dovrebbe sapere cosa accade a donne, uomini e minori in transito – (2000 arrivi negli ultimi 2 mesi) – quando manca la tutela delle istituzioni e quando quelle istituzioni sfiancano i volontari che provano a colmarne le mancanze: si lascia terreno libero al traffico di esseri umani, alla tratta, al raggiro e allo sfruttamento di chi è lasciato solo a fare i conti con la propria sopravvivenza e i propri bisogni.

C’è una frase che più di tutte ci ha colpito nel suo post e la riportiamo con molto imbarazzo: “previsti, inoltre, una serie di interventi per prevenire il riemergere di fenomeni di bivacco soprattutto nella prospettiva dei prossimi mesi invernali” È una esternazione agghiacciante, Federica Angeli. È agghiacciante non solo perché sta parlando di prevenire la circostanza che persone senza dimora trovino una collocazione dove possano ricevere assistenza, ma anche perché sembra non considerare il fatto che se ci sono persone in cerca di un riparo dal gelo è perché – ogni anno – il Comune che lei rappresenta fallisce nell’attivazione e gestione del Piano Freddo. Quindi lei invece di pensare a rispondere alle esigenze delle persone, immagina come evitare che la sofferenza di chi viene lasciato indietro si mostri.

Tutti vogliamo vedere Roma più bella. Ma parafrasando e adattando le parole di un famoso scrittore, è strano come non si pianifichino mai riaqualificazioni e recupero di bellezza e di decoro interiore.

Baobab Experience

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.