Dl sicurezza: oggi abbiamo vinto!

il

È stata una battaglia che abbiamo combattuto in tanti. E insieme l’abbiamo vinta.
Sull’esempio di Avvocatiinstrada, Baobab Experience si è battuta a Roma, nel suo ufficio legale e nelle aule di Tribunale, ottenendo un importante provvedimento d’urgenza del Giudice che ordina al Comune l’immediata iscrizione nel Registro anagrafico di L., un ragazzo fuggito dalla Libia e richiedente asilo. Era il 2 marzo. Oggi, a distanza di quattro mesi, la Consulta dichiara l’incostituzionalità della norma del Dl sicurezza che di fatto impedisce agli stranieri regolarmente presenti sul territorio italiano di disporre di un documento di identità.

Una norma che ci ha lasciati esterrefatti: riconoscendo dignità giuridica all’invisibilità e introducendo nel nostro ordinamento un’aberrante discriminazione tra italiani e stranieri, si è posta in piena violazione dell’impalcatura stessa della nostra Costituzione democratica e di ogni irrinunciabile principio di uguaglianza e parità di trattamento.

Sotto il tetto di una sbandierata sicurezza il Dl Salvini ha voluto introdurre disagio e incertezza, trattenendo esseri umani in una dimensione di emarginazione e immaterialità civile e politica, negando loro diritti fondamentali, quale quello al lavoro, e inibendo ogni percorso di integrazione e autodeterminazione.

Oggi è stato ufficialmente spezzato un meccanismo creato ad arte per introdurre insicurezza individuale e sociale e nutrire una propaganda oscena.

Possiamo solo esserne felici e augurarci che in futuro simili abomini non trovino spazio nel nostro ordinamento e che finalmente i Comuni, ovunque riluttanti nonostante la giurisprudenza, ottemperino alle sentenze e non si rifiutino di adempiere.

Fino a questo momento non è stato così e per L.la vittoria in tribunale non è bastata. È stato necessario procedere a diffide, anche a seguito di un provvedimento chiaro e categorico come quello del Tribunale di Roma. E non si è trattato di un caso isolato.

Continueremo a tenere gli occhi aperti, a mobilitarci e informare,convinti che il riconoscimento dei diritti non possa risolversi sempre in una rocambolesca e straziante avventura!

E oggi è un bel giorno per sperare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.