#IostoconMimmoLucano

Mimmo Lucano è stato arrestato stamattina.

Colpendo lui, si cerca di arrestare un’idea di convivenza, un’idea di società di pace.

Per questo vogliamo mobilitarci ora, subito.
Per portare a Mimmo la nostra solidarietà, per fargli sentire che non è solo, per guardarci e riconoscerci in strada nel momento in cui le istituzioni usano tutte le loro forze per stroncare un’esperienza che ha mostrato come si possa davvero costruire un altro mondo.

Riace era disabitata, oggi vive in un incontro di culture e persone di diversa provenienza. Riace ha dato uno schiaffo a chi ha dipinto il fenomeno migratorio come un problema, come una paura. Riace, nel suo piccolo borgo, ha dimostrato a tutt@ che la realtà è in mano nostra e che non c’è nulla di già scritto.

L’accusa avanzata contro il sindaco Mimmo Lucano è quella di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, un reato legato alla condizione di esseri umani dichiarati fuori legge solo per la mancanza di un foglio, di un timbro. Lo stato, oggi, fa la guerra al sindaco di un piccolo paese calabro perché ha cercato di aiutare degli esseri umani, perché ha deciso di rimboccarsi le maniche e lavorare davvero per costruire un mondo diverso.

Scendiamo in piazza, quindi, perché abbiamo imparato da Mimmo che l’indignazione non basta, la speranza non serve: bisogna conoscere e impegnare mente e corpo in prima persona.

CI vediamo oggi pomeriggio, martedì 2 Ottobre, alle 17.30 a piazza dell’Esquilino per chiedere a gran voce che Mimmo Lucano venga lasciato libero

#IostoconMimmoLucano

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Ilaria monetini ha detto:

    Forza Mimmo. Siamo tanti con te!

    Mi piace

  2. Vito Durante ha detto:

    È davvero assurdo che in una regione come la Calabria in cui regna la mafia venga arrestato un uomo che dovrebbe essere preso come esempio per aver fatto rivivere il suo paese grazie agli immigrati e per averli integrati come cittadini a Riace

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.