Realtà contraffatta

il

Anche un solo episodio di violenza per motivi razziali è emergenza.

Anche solo una battuta o omissione di denuncia di un politico su questo tema non è tollerabile. La negazione della realtà, dei fatti, a cui dal Governo stanno sostituendo una narrazione populista a scopi di propaganda, non risolverà nessun problema: crea invece disorientamento e tensioni sociali.

Questa propalazione di cattivi sentimenti, di notizie false spacciate per verità, non fa bene all’Italia, agli italiani, ai migranti, non fa bene neanche agli elettori della Lega e dei Cinque Stelle: é pericolosa per tutti.

Non è più chiaro neanche cosa appartenga alla sfera istituzionale e cosa a quella personale di chi ci governa: cosa di concreto abbiano fatto in questi mesi, se non una continua simulazione di governo.

Per questo, noi abbiamo voluto compiere, come da sempre nelle nostre corde, un gesto concreto, reale, perché è sulla nostra pelle che scontiamo, oltre all’inefficienza del sistema di accoglienza anche il peso delle parole d’odio, gli effetti reali delle fake news.

Per questo abbiamo denunciato Matteo Salvini per propaganda di idee fondate sull’odio razziale e ogni giorno abbiamo la conferma di quanto fosse un atto dovuto.

Dopo neanche un’ora dalla pubblicazione del nostro post di denuncia, il Ministro degli Interni ha pensato bene di renderlo noto dai suoi profili. Siamo stati così al centro di una così detta “tempesta di merda”, in cui le retrovie social degli “Amici” di Salvini (come lui stesso definisce i suoi sostenitori) hanno lasciato macerie di umanità, oltre che di grammatica italiana, sotto ogni nostro post.

La politica al tempo dei social, ha trasferito buona parte delle sue funzioni pubbliche (e private) nella sfera virtuale, comprese nuove forme di squadrismo fascista.

– “Siete la feccia d’Italia. Vergognatevi di esistere. Aiutare chi invade è alto tradimento, punibile con la fucilazione alla schiena”

– “I diritti devono essere solo per gli italiani gli ospiti devono fare gli ospiti e sdebitarsi.”

– “Eilà Baobab meno 4” a commento del tragico incidente in cui hanno perso la vita 4 braccianti in Puglia.

Ce ne sono decine di commenti, anche peggiori di questi sotto i nostri post, non li cancelliamo, vogliamo lasciare testimonianza di questa violenza verbale, visto che per Di Maio, per citarne uno, non esiste un’emergenza razzismo in Italia.

Se lo dice il Ministro sarà vero. E invece no; dal Governo continuano a condividere notizie false per sostenere le proprie posizioni.

Questa è propaganda e delle peggiori.

–SCHIFOSO. Con il #DecretoSicurezza che ho in mente questi delinquenti dovrebbero essere subito ESPULSI, altro che “asilo” o “tutele”! Il Min degli Interni a commento della fake news di Battipaglia, da lui spacciata per versa e ancora:

“Chi scappa dalla guerra non ha bisogno di Sky…” sulla falsa protesta di Vicenza, smentita dalla stessa questura.

Fa impressione quando un cittadino qualunque, per far valere le sue ragioni, aizza i suoi seguaci verso gli oppositori o condivide bufale a sostegno delle proprie tesi.

Che sia il Ministro degli Interni a ricorrere a queste dinamiche dovrebbe scatenare la reazione delle opposizioni, motivare le sue dimissioni e invece, neanche sorprende più. Sembra che la sua autorevolezza e con lei la gravità di certe affermazioni, si sia sciolta tra un post sul mille foglie, una chiusura arbitraria dei porti, una chiamata alla gogna mediatica e uno sul fritto di pesce.

Odio razziale, informazioni manipolate per nutrire il risentimento sociale; è urgente dare voce a un altro racconto, quello della realtà: quello dei dati reali sulle migrazioni, le storie e le idee di convivenza e inclusione, delle soluzioni trovate nella pratica quotidiana dell’accoglienza. Il racconto di un’Italia con famiglie già multietniche, dell’Italia reale, non quella del consenso percepito. Vorremmo che questo racconto cominciasse dalle Istituzioni, come in ogni comunità sana, nel rispetto fondante e indiscutibile dei diritti umani e civili.

Anche per questo andiamo avanti.

Debunking Battipaglia:

https://www.davidpuente.it/blog/2018/08/04/il-caso-di-battipaglia-e-il-giornalismo-2-0

Debunking Protesta per Sky:

https://www.valigiablu.it/protesta-migranti-sky-bufala/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...