Censimento della Polizia in Via Cupa, il punto della situazione.

L’operazione di polizia di ieri mattina ha coinvolto circa 45 ospiti presso la tendopoli di via Cupa. I migranti sono stati portati al commissariato di via Patini per un censimento. Per ragioni di sicurezza, anche alla luce degli ultimi episodi di terrorismo in Europa, le forze dell’ordine hanno provveduto all’accertamento della loro identità; non si è trattato di una prima identificazione in quanto questa già avviene nei punti di sbarco. A 14 di loro è stato notificato il decreto di espulsione, formalmente non sono stati allontanati dal territorio nazionale in quanto permane per loro la piena facoltà e il diritto di impugnare il provvedimento entro i termini di legge; 10 hanno rifiutato di fornire le impronte ma hanno dato le proprie generalità, per loro c’è una denuncia pendente; i tre minori presenti sono stati invece ricollocati dai servizi sociali del Comune di Roma presso strutture idonee. In relazione agli altri ospiti censiti, alcuni risultavano in regola con il permesso di soggiorno, altri invece hanno un appuntamento per la formalizzazione della richiesta di asilo.
Il nostro auspicio è che questi ultimi vengano inseriti in un circuito dignitoso di accoglienza istituzionale e che possano, qualora ne posseggano i requisiti, iniziare un percorso di presenza legale in Italia come rifugiati; a coloro che sono in situazioni di irregolarità non mancherà il nostro aiuto qualora decidano di presentare ricorso.
Ci scusiamo per il ritardo con chi ci chiedeva con solerzia aggiornamenti, ma sono stati momenti concitatissimi nonchè molto impegnativi logisticamente e psicologicamente per noi volontari e per i nostri ospiti. L’identificazione è stata vissuta da molti di loro con paura e preoccupazione, viste anche le esperienze traumatiche avute nei Paesi di origine.
Abbiamo fornito tutto il supporto consentito dalle nostre possibilità, grazie ai legali presenti sia nel gruppo dei volontari sia nelle associazioni che ci sono vicine in questo momento e che tuttora sono in continuo contatto con Questura e autorità competenti.
A via Cupa la situazione ora è più distesa, continuano ad arrivare nuovi transitanti ma le condizioni degli ospiti sono al solito molto precarie e vulnerabili.
Vi ringraziamo ancora per il vostro prezioso contributo e la vicinanza, che non è venuta meno anche in un momento problematico come questo. E’ molto importante per noi e i nostri ospiti sapere che ci siete!

La foto utilizzata per l’immagine di copertina è del fotografo Danilo Balducci fatta a Via Cupa il giorno delle identificazioni ai nostri ospiti (18.07.2016)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...