Hasmat #verbamigrant

In Croazia, la polizia di confine ci ha obbligati a spogliarci e ci ha divisi in 2 gruppi: alcuni di noi sono stati costretti a sdraiarsi nudi per terra, gli altri a distendersi perpendicolarmente sopra ai primi; poi gli agenti ci hanno ripetutamente calpestati, camminando e saltando sui nostri corpi con i loro anfibi. In…

Sgombero Presidio umanitario di Baobab Experience

#41 sgombero del presidio umanitario di Baobab Experience: documenti dei migranti e rifugiati, tavolini per la distribuzione dei pasti, effetti personali dei senza fissa dimora – tutto – buttato via. E’ stato uno sgombero, uno di quelli con la S maiuscola. Non un’operazione di riqualificazione. Basta con l’ipocrisia di mascherare dietro a bellezza e condivisione,…

Le fioriere anti-uomo

Grandi Stazioni ci manda un messaggio inequivocabile e ce lo manda con delle fioriere di gusto discutibile e non poco indiscrete: non ama che esistano i senzatetto o meglio non ama che i senzatetto si vedano o, meglio ancora, non ama che i senzatetto si vedano all’ingresso delle sue proprietà. Ma vogliamo rassicurare Grandi Stazioni…

Driss #verbamigrant

Ciao! Sono a Trieste: ce l’ho fatta! Impossibile tradurre l’emozione che si prova nel rincontrare in Europa una persona conosciuta dall’altra parte della fortezza Europa, bloccata per mesi ai confini Ue, sistematicamente e illegalmente respinta. Abbiamo conosciuto Driss in una missione umanitaria in Bosnia. Driss è nato e cresciuto a Casablanca. Controlliamo il prossimo volo…

Si torna nelle scuole!

A. e B., del Senegal e del Gambia, rispondono alle domande degli alunni di un liceo di Roma. Quello che accade quando, chi ha sperimentato sulla propria pelle e nella propria anima i drammi e gli orrori della migrazione, racconta e si racconta a coetanei e studenti delle scuole italiane è una magia: un catarsi…

Abolish Frontex

Siamo tant*, siamo unit* e abbiamo le idee chiare! Esigiamo l’abolizione di Frontex, l’agenzia di frontiera dell’Unione Europea, il braccio armato della Fortezza Europa. Le politiche militarizzate dell’Ue hanno ucciso più di 40.555 persone dal 1993: annegate nel Mediterraneo, colpite da armi da fuoco alle frontiere, uccise dopo essere state torturate e abusate, a seguito…

Persone, non numeri

Questa missione nei Balcani ha dato e ci ha restituito felicità e vogliamo condividerla con voi. Nella cittadina bosniaca di Tuzla, lì dove si riversano i migranti respinti ai confini con la Serbia, abbiamo conosciuto un giovane migrante pakistano, ex campione di cricket. Lui ci ha dato un’idea, noi abbiamo provato a realizzarla: portare, nei…

Seid #verbamigrant

Seid Visin, 20 anni – originario dell’Etiopia e adottato da una famiglia italiana all’età di 8 anni anni – si è tolto la vita, a pochi giorni dal suicidio di Musa Balde, nel Cpr di Torino. Impossibile oggi raccontare una storia diversa da quella raccontata da Seid nella lettera che sta facendo il giro del…

Solidarietà senza frontiere

Eccoci di nuovo in Bosnia. Proprio adesso che la neve si è sciolta e i migranti tornano a tentare di varcare il confine della Fortezza #Europa non c’è più il viavai frettoloso di solidarietà ne le sfilate di giornalisti e reporter. Eppure nulla è cambiato dai giorni in cui si gridava alla “catastrofe umanitaria” Se…

Aboubakar #verbamigrant

Il barcone con cui è partito Aboubakar ospitava a bordo più di cento persone. È salpato di notte, inoltrandosi in un mare nero e infinito, con le onde sempre più alte e le luci della costa sempre più lontane e fioche. Ricordo i pianti acuti dei bambini, ma ricordo sopratutto il pianto strozzato degli adulti,…

Stephan #verbamigrant

Stephan ha impiegato 5 anni a raccontare il suo dramma. Abbiamo parlato di tutto: del suo lavoro di insegnante in Nigeria, delle sue poesie, della fuga dal terrore seminato da Boko Haram, del senso di colpa per essere fuggito, dell’amore per Ilaria, la sua fidanzata. Pensavamo di aver parlato di tutto. Non avevamo parlato di…